22 Settembre 2020

DOCUMENTO VALUTAZIONE RISCHI, PEC, TIROCINIO FORMATIVO

23-05-2013 17:14 - Novità fiscali - approfondimenti
Se l´elenco clienti e fornitori è stato rimandato da aprile 2013 all´autunno 2013 nel mese di giugno ci sono due adempimenti da ricordare, il documento di valutazione dei rischi e la comunicazione della PEC alla CCIAA per le ditte indivuduali.
Segnaliamo una sintesi sul tirocinio formativo.


Circolare n° 4/2013:





Documento di valutazione dei rischi
Pec per le ditte individuali dal 30.06.2013 (secondo avviso) / elenco clienti e fornitori
Tirocini formativi






Documento di valutazione dei rischi (DVR)



Dal primo giugno 2013 tutti i datori di lavoro che occupano da uno a 10 lavoratori (compresi apprendisti, tirocinanti, soci...), in qualsiasi settore devono adottare procedure standardizzate di valutazione dei rischi.

Deve essere redatto il documento di valutazione dei rischi redatto con data certa e conservato nelle unità produttive.
Le sanzioni per il mancato assolvimento a tale obbligo sono l´arresto da tre a sei mesi e l´ammenda da 2.500 a 6.400 euro.
I contenuti minimi sono: la descrizione del´azienda, identificazione dei pericoli, valutazione dei rischi collegati ai pericoli, definizione del programma di miglioramento.

Se nelle vostre aziende, per le caratteristiche del lavoro svolto, prima del 01.06.2013 si poteva presentare un´autocertificazione per assolvere all´obbligo di legge, da giugno dovranno essere redatti i DVR e conservati per dimostrare sia in caso di controllo che in caso di infortunio a soci o dipendenti, che sono stati valutati correttamente i rischi e sono stati introdotti i rimedi possibili.

Invitiamo pertanto coloro che si trovano nella situazione di dover assolvere a tale obbligo di contattarci per definire gli adempimenti da fare.









Posta eletrtonica certificata anche per le ditte individuali dal 30.06.2013


Ricordiamo che entro il 30.06.2013 anche le ditte individuali devono dotarsi di PEC ovvero di una casella di Posta elettronica certificata.
Si chiede a chi ancora non si è attivato di contattarci prima possibile, chi invece ha già l´indirizzo di posta certificata ce lo comunichi prima possibile insieme alla smart card.



Tirocini formativi


Una buona opportunità per l´inserimento o la selezione di un lavoratore all´interno dell´azienda è rappresentata dalla possibilità di accedere ai tirocini formativi / stage. Se c´è almeno un dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato l´azienda può richiedere e inserire un tirocinante all´interno del proprio organigramma.
Il costo mensile è rappresentato dal compenso del tirocinante che non può essere inferiore a 500 euro.
Il tirocinante deve avere un´età inferiore a 30 anni, la durata del periodo di tirocinio non può essere superiore a sei mesi.
Dopo tale periodo il tiroconante può essere inserito come dipendente all´interno dell´azienda.
La Regione Toscana dovrebbe rimborsare trecento euro al mese per ogni dipendente.
Invitiamo chi fosse interessato a contattarci per l´attivazione.
Documenti allegati
Circolare n° 4/2013

Realizzazione siti web www.sitoper.it