19 Dicembre 2018
[]

circolare news 2016 -2017

28-12-2016 15:30 - Novità fiscali - approfondimenti
Rottamazione ruoli equitalia

L´articolo 6 del decreto legge 193 del 22 ottobre 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 ottobre 2016, prevede la definizione agevolata dei ruoli e detta le regole per estinguere i debiti delle cartelle di pagamento e dei ruoli affidati agli agenti della riscossione negli anni dal 2000 al 2016

La rottamazione delle cartelle consente di pagare solo il debito capitale, gli interessi per la dilazione di pagamento 4% e l´aggio ricalcolato con lo sgravio delle sanzioni e dell´interesse di mora

Possono avvalersi della rottamazione ruoli tutti i contribuenti che hanno somme iscritte a ruolo (non pagate) e anche coloro che queste somme le stanno già pagando, a seguito di provvedimenti di dilazione emessi dall´agente della riscossione. Le somme oggetto di definizione sono i carichi relativi agli anni 2000-2015. I contribuenti che hanno rateazioni in corso e intendono aderire alla rottamazione ruoli devono essere in regola con i versamenti con scadenza dal 1 ottobre al 31 dicembre 2016.
La procedura si attiva con la presentazione di un´istanza, redatta su modulo messo già a disposizione da Equitalia, entro il prossimo 23 gennaio. Nell´istanza occorre indicare il numero delle rate con cui si intende pagare, tenendo conto che il numero massimo di rate è quattro e che l´ultima rata non può scadere oltre il 15 marzo 2018.
A seguito della presentazione dell´istanza saranno comunicate dall´agente della riscossione le somme da pagare.


Adempimenti per sicurezza su luoghi di lavoro


Le imprese che svolgono l´attività in forma collettiva o con la partecipazione all´attività di collaboratori o dipendenti sono tenute a tutelare i lavoratori dai rischi che possono incontrare nell´ambiente di lavoro e pertanto sono soggette a precisi obblighi.
A tal fine si raccomanda di interessarsi con i propri consulenti del ramo per assicurarsi che siano adempiuti gli obblighi di legge quali la valutazione dei rischi e gli obblighi formativi per le figure responsabili dell´impresa e per i lavoratori.
Ricordiamo anche che i corsi di formazione per la sicurezza, la prevenzione incendi, il primo soccorso così come il documento di valutazione dei rischi scadono periodicamente e vanno rinnovati.






Bonus investimenti 140% conferma per il 2017

Chi acquista in proprietà o in leasing beni strumentali Nuovi anche nel 2017 può ottenere un vantaggio fiscale, tali investimenti consentono all´impresa di poter dedurre fiscalmente il 140% del costo:
Gli ammortamenti saranno calcolati sul valore maggiorato solo ai fini delle imposte sui redditi. Sarà operata una variazione fiscale in diminuzione etra contabile. In pratica se un´impresa acquista un bene strumentale per 20.000 euro potrà dedurre un costo di 28.000 (il 40% ) in più del costo sostenuto.
Dalla agevolazione sono esclusi i contribuenti in regime forfettario.
La scadenza dell´incentivo è il 31.12.2016 ma la legge di bilancio per il 2017 in fase di approvazione ha mantenuto nel progetto tale incentivo per le imprese. Nelle prossime circolari informaremo sulla effettiva proroga dell´incentivo anche per il prossimo anno




Elenchi clienti e fornitori e dichiarazioni iva trimestrali

Elenco clienti e fornitori riguarda i contribuenti obbligati alla Comunicazione delle operazione rilevanti IVA, in quanto tenuti alla trasmissione annuale del modello polivalente approvato dall´Agenzia delle entrate.
A partire dal 1° gennaio del prossimo anno, il vecchio elenco clienti fornitori 2017, viene sostituito dal nuovo spesometro trimestrale IVA 2017, obbligo costituito da due tipi di comunicazioni che devono essere trasmesse per via telematica all´Agenzia, ogni 2° mese successivo al trimestre di riferimento.

Le dichiarazioni da inviare aranno due:

comunicazione IVA trimestrale 2017
comunicazioni rilevanti ai fini iva (spesometro cleienti e fornitori)

I soggetti esclusi da questi adempimenti sono i contribuenti minimi e forfettari, i soggetti non residenti e le pubbliche amministrazioni.

Le scadenze per la compilazione ed invio della dichiarazione:
entro il 25 luglio 2017: i contribuenti devono inviare i dati relativi al 1° e 2° trimestre:
entro il 30 novembre 2017: quelli relativi ail 3° trimestre, luglio, agosto e settembre;
entro il 28 febbraio 2018: quelli del 4° trimestre, ottobre, novembre e dicembre.

A partire dal 2018, le scadenze spesometro trimestrale, saranno 30 maggio, 16 settembre, 30 novembre e 28 febbraio dell´anno successivo.

Documenti allegati
Dimensione: 35,77 KB
rottamazione ruoli equitalia
bonus investimenti
adempimenti sicurezza
elenchi clienti e fornitori, dichiarazione iva trimestrale

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata