19 Dicembre 2018
[]

Legge stabilità 2015, certificazione unica, reverse charge, jobs act

11-02-2015 17:13 - Novità fiscali - approfondimenti



Certificazione Unica novità 2015

Dal 2015 c´è un nuovo adempimento per le aziende e i professionisti che si avvalgono dell´opera dei dipendenti, lavoratori autonomi, professionisti agenti, rappresentanti e collaboratori occasionali.

Entro il giorno 9 marzo 2015 le ciascun contribuente interessato dovrà inviare telematicamente all´Agenzia delle Entrate un prospetto chiamato Certificazione Unica, lo stesso per dipendenti o lavoratori autonomi.

Con tale adempimento l´Agenzia delle Entrate riceverà i dati dei redditi percepiti dai lavoratori dipendenti e assimilati e i compensi percepiti dai lavoratori autonomi, (professionisti, agenti, occasionali...) e tali dati saranno ricompresi del mod. 730 precompilato che sarà inviato ai contribuenti lavoratori dipendenti e pensionati.







Rent to buy per acquisto immobili


È un contratto per l´acquisto di immobili che permette al soggetto venditore di finanziare l´acquisto accettando di percepire il prezzo a rate garantendosi con il mantenimento della propretà nel periodo nel quale il conduttore beneficia del godimento dell´immobile.

Il contratto rent to buy va trascritto nei registri immobiliari per evitare eventi pregiudizievoli per il concedente (iscrizioni ipotecarie e pignoramenti), la trascrizione immobiliare fa da scudo al "compratore" . Il bene acquistato deve essere libero da ipoteche, e i canoni pagati poossono essere imputati in parte o tutti all´acquisto del bene, in pratica si può stsbilire nel contratto che ci sia un corrispettivo per il godimento del bene e chiaramente questa parte per il venditore costituisce reddito.


Jobs act incentivi per le assunzioni


Dal 2015 per le assunzioni a tempo indeterminato sarà previsto uno sgravio contributivo fino a 8060 euro, possono accedere allo sgravio tutti i lavoratori del settore privato che assumono a tempo indeterminato durante tutto il 2015. In a caso di lavoro Part time l´importo va adeguato alla riduzione del´orario effettuato.
Non fruisce del bonus il datore che :
assume un lavoratore che nei sei mesi precedenti era stato occupato presso un datore di lavoro qualsiasi
il lavoratore che ha avuto rapporti nel periodo ottobre.-dicembre 2014 con il datore che richiede il bonus
il lavoratore che ha avuto un rapporto agevolato con lo stesso datore
il datore di lavoro non in regola con il pagamento dei contributi

TFR in busta paga


La neo approvata Legge di Stabilità 2015 disciplina, a favore dei lavoratori dipendenti, la possibilità di richiedere la liquidazione periodica delle quote maturate mensilmente relative al trattamento di fine rapporto.
la Legge citata stabilisce, per il periodo che va dal 1° marzo 2015, la facoltà per i lavoratori dipendenti del settore privato, di richiedere ai propri datori di lavorola corresponsione della quota mensile del TFR.
I soggetti destinatari e beneficiari della nuova normativa sono i lavoratori dipendenti occupati esclusivamente nel settore privato.
Da ricordare che la misura del tfr in busta paga comporta il fatto che tale importo:
risulta assoggettabile a tassazione ordinaria;
non è imponibile ai fini previdenziali
non rileva ai fini della verifica dei limiti di reddito complessivo per la corresponsione del bonus 80 euro;



Novità fatturazione reverse charge per servizi di pulizia, istallazione impianti completamento edifici...

La legge di Stabilità 2015 prevede l´estensione dell´ambito applicativo del meccanismo dell´inversione contabile.
L´ampliamento del reverse charge riguarda sia le prestazioni di servizi, ma anche le cessioni di beni nel settore edilizia


Il legislatore ha aggiunto nel corpo dell´art. 17, comma 6, del D.P.R. n. 633/1972 la nuova lettera a - ter) avente ad oggetto le "prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici.
Le attività principali interessate dal provvedimento:

Pulizia generale (non specializzata) di edifici
Installazione di impianti elettrici in edifici o in altre opere di costruzione (inclusa manutenzione e riparazione)
Installazione di impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento dell´aria (inclusa manutenzione e riparazione) in edifici o in altre opere di costruzione
Installazione, riparazione e manutenzione di ascensori e scale mobili
Altri lavori di costruzione e installazione n.c.a. (solo se riferite ad edifici)
Posa in opera di infissi, arredi, controsoffitti, pareti mobili e simili
Attività non specializzate di lavori edili - muratori (ndrdovrebbero però rimanere escluse le attività di costruzione degli edifici)

Per queste prestazioni le imprese fattureranno in reverse charge ovvero senza applicazione dell´iva e ciò comporterà per le aziende ,la posizione di iva a credito nei confronti dell´erario. Ogni tre mesi sarà possibile portare tale credito in compensazione.



Novità marche da bollo


Dal 01 gennaio 2015 cambiano le marche da bollo, le vecchie marche da bollo sono comunque utilizzabili fino ad esaurimento, ricordiamo che la marca da bollo deve essere applicata anche da coloro che si avvalgono del regime dei contribuenti minimi o del regime de nuovi minimi sulle fatture da questi emesse nella copia destinata al cliente, per le operazioni con fattura superiori ad euro 77,00.
Documenti allegati
Dimensione: 115,70 KB

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata