19 Dicembre 2018
[]

Novità fiscali - legge di stabilità 2016 -

14-01-2016 19:17 - Novità fiscali - approfondimenti
Tasi 2016

Dal 2016 sarà abolita la Tasi sulle unità immobiliari destinate ad essere utilizzate come abitazione principale se si tratta di abitazione non di lusso (escluse A1,A8 A9)

Tale esenzione non riguarderà le abitazioni date in uso gratuito, queste saranno soggette al pagamento della Tasi anche se potranno beneficiare di una riduzione del 50% in presenza di alcuni requisiti:

contratto di comodato registrato

comodante che possieda un solo immobile in Italia (eccetto l´immobile adibito a prima casa del comodante se nello stesso comune)

comodante che dimori abitualmente nello stesso comune dove è ubicata l´abitazione concessa in comodato







Ristrutturazioni edilizie / acquisto mobili e arredi

Ci saranno altri 12 mesi per poter beneficiare delle detrazioni per ristrutturazioni edilizie al 50%: fino al 31.12.2016 chi effettua un intervento di manutenzione straordinaria, ristrutturazione, restauro e risanamento conservativo nel limite massimo di euro 96.000 euro potrà beneficiare della detrazione di tale spesa al 50 % per dieci anni.

Dal 01.01.2017 la detrazione irpef per tali spese passerà al 36% sempre in dieci anni.

Continua anche per l´anno 2016 la detrazione al 50% per l´acquisto di arredi, mobili previsto per chi opera un intervento di recupero e per le giovani coppie (uno dei due componenti con età minore di 35 anni)


Bonus acquisto beni strumentali / riduzione Ires

Dal mese di ottobre 2015 chi acquista in proprietà o in leasing beni strumentali Nuovi nel periodo compreso tra il 01.10.2015 al 31.12.2016 può ottenere un vantaggio fiscale, tali investimenti consentono all´impresa di poter dedurre fiscalmente il 140% del costo:
gli ammortamenti saranno calcolati sul valore maggiorato solo ai fini delle imposte sui redditi. Sarà operata una variazione fiscale in diminuzione etra contabile. In pratica se un´impresa acquista un bene strumentale per 20.000 euro potrà dedurre un costo di 28.000 (il 40% ) in più del costo sostenuto.
La legge di stabilità 2016 ha anche previsto una riduzione dell´ires (imposta reddito società) dal 27,5 al 24%, tale riduzione sarà operativa a partire dal periodo d´imposta 2017.

Regime forfettario novità

Dal periodo 2016 aumentano le soglie dei ricavi massimi consentiti per chi opta per il regime forfettario:

Salvo per le attività professionali, per cui l’incremento è stato pari a 15.000,00 euro quindi il limite massimo passa a 30.000 euro, i limiti per tutte le altre attività sono stati aumentati di 10.000.

L´imposta sostitutiva per tali contribuenti è rimasta invariata al 15% mentre è stato abolito l´esonero dal pagamento dei contributi minimi per tali contribuenti, sarà pertanto dovuta una contribuzione previdenziale minima al 35%


Trasferimento beni da impresa alla sfera privata

Chi volesse estromettere un bene dall´impresa e quindi trasferire gli immobili dalla sfera imprenditoriale a quella privata può farlo con un´importante agevolazione, è possibile trasferire i beni con il pagamento di un´imposta sostitutiva del 8% (10,5 se società di comodo) e non dover in questo modo dover pagare la tassazione dell´eventuale plusvalenza. La tassazione sarà calcolata partendo dal valore catastale ovvero sulla differenza tra il valore catastale ed il valore fiscalmente riconosciuto dell´immobile.

È agevolato il trasferimento anche sotto il profilo delle imposte indirette (registro ipotecarie e catastali) in quanto l´imposta di registro è calcolata sulla metà dell´importo ordinario
Documenti allegati

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata