22 Settembre 2020

Dichiarazioni 2014 persone fisiche, agevolazione per gli investimenti e Redditometro

13-03-2014 15:36 - Novità fiscali - approfondimenti
le principali novità per le dichiarazioni delle persone fisiche per il 2014 sono:

detrazione d´imposta del 50% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 per l´acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, finalizzati all´arredo dell´immobile oggetto di ristrutturazione

Aumenta la detrazione fiscale per ogni figlio, passando da 800 euro a 950 euro. Quella per i figli di età inferiore a 3 anni sale da 900 euro a 1.220 euro, mentre quella aggiuntiva per ogni figlio disabile passa da 220 a 400 euro.

Si riduce invece l´importo massimo sul quale va calcolata la detrazione del 19% per i premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni che adesso sarà di 630 euro.

Per chi invece utilizza la cedolare secca è prevista la riduzione dal 19% al 15% dell´aliquota agevolata per i contratti di locazione a canone concordato. Per chi ha concesso in affitto immobili a canone libero l´aliquota è stata invece bloccata al 21%. Per gli altri fabbricati locati, la deduzione forfettaria del canone scende dal 15% al 5%.



È operativa l´agevolazione denominata Sabatini Bis per l´accesso al credito delle imprese.
Come funziona l´agevolazione:
sono agevolati gli acquisti di nuovi beni strumentali o nuove tecnologie digitali
il contributo dello stato è il rimborso degli interessi del finanziamento acceso per l´acquisto del bene nella misura del 2,75 annuo per 5 anni calcolati non sul valore totale del bene ma nella misura de 80% del finanziamento
le domande si presentano online a partire dalle ore 9:00 del 31.03.2014

redditometro

Come già anticipato in precedenti circolari , si ricorda che l´Agenzia delle Entrate ha reso completamente operativo il REDDITOMETRO e che dopo le ultime correzioni apportate dal garante della privacy stanno per essere ultimate le procedure per l´invio delle lettere di chiarimento da parte dell´Agenzia. Il reddito dichiarato dai contribuenti dovrà quindi essere congruo rispetto a tutta una serie di spese che potranno essere loro imputate :
mutui, consumi , assicurazioni, finanziamenti , viaggi , visite mediche, acquisto titoli , auto , etc.
Al valore conteggiato è consentito uno scostamento del 20% . Si consiglia quindi un comportamento, sia nel determinare il proprio reddito che nel gestire i flussi di spesa , consono a mantenere la propria posizione al di fuori di eventuali controlli e congrua con i valori dichiarati .
Si rimane disponibili per ulteriori chiarimenti ed approfondimenti .

Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it